VIA GLI ANIMALI DAI CIRCHI

Sono stati trovati due elefanti malnutriti e detenuti illegalmente dal circo Njcolai Circus Montecarlo, che ha piantato le sue tende a Montefire dellÕAso a Ascoli Piceno. Gli animali sono stati sequestrati dalla magistratura su segnalazione del servizio Cites del Corpo Forestale dello Stato di Civitanova Marche e sono stati subito trasferiti al Bioparco di Roma, dove ad attenderli ci sono cure e cibo adeguati. La notizia è grave e scandalosa.

In più si aggiunge il fatto che il circo detiene anche undici tigri. L’impresa circense sarebbe arrivata in Italia dal Libano e non risulta in regola con le autorizzazioni internazionali relative alla convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di flora e fauna in via di estinzione, che riserva agli elefanti il massimo grado di protezione. La LAV si costiturà parte civile per gli elefanti malnutriti.

«La situazione di illegalità in cui operano i circhi in Italia è gravissima e a farne le spese sono gli animali, costretti a condizioni di detenzione inaccettabili, con tutti i pericoli che possono derivare anche per le persone che entrano in contatto con animali maltrattati» – ha dichiarato Giovanni Guadagna, responsabile settore Circhi della LAV.
«Sollecitiamo le prefetture ad effettuare controlli a tappeto su tutti i circhi presenti in Italia» continua Guadagna.

Nel nostro Paese i circhi Errani, Lidia Togni, Nando Orfei e Embell Riva sono oggetto di procedimenti penali per maltrattamento di animali. Già diverse volte sono stati sequestrati animali ai circhi perché in violazione della normativa internazionale sul traffico delle specie protette: scimpanzé, tigri e perfino un gorilla. Continuare a sostenere i circhi con animali non servirà a salvare queste imprese dal fallimento. I circhi « senza animali » sono una realtà che ha grande successo internazionale. Il circo più grande del mondo che non utilizza animali è il Cirque du Soleil nato in Canada nel 1983 e incassa circa 8 volte quanto i 130 circhi italiani nel loro complesso. In Francia il Cirque Baroque ha dato vita alla federazione del Cirque Nouveau senza animali mentre in Gran Bretagna nel 1997 il celebre Billy Smart ha festeggiato i suoi 100 anni smettendo di usare animali. E in Italia, invece, si vuole continuare a sfruttare e maltrattare gli animali?

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *